2
febbraio 2013

Due giorni dopo la grave decisione Agcom che ha praticamente sospeso fino al 10 febbraio l’applicazione della par condicio, Berlusconi torna a fare la parte del leone. Non solo più tempo ma praticamente “apre” i TG più importanti, in base chissà a quale criterio giornalistico. Bersani con Renzi a Firenze viene dopo. Ormai la rappresentazione nei Tg della campagna elettorale è a due velocità. Prima i tre leader più importanti con Berlusconi in testa e poi al secondo livello un pastone con tutti gli altri. Significativo il confronto nei tempi di parola di ieri tra i tre leader. Tg1: Monti 27, Berlusconi 17, Bersani 12, Tg2: Berlusconi 18, Monti 15, Bersani 8, Tg3: Berlusconi 20, Monti 19, Bersani 0 (ma ha due minuti di tempo di notizia con Renzi), Tg4: Berlusconi 34, Bersani 26, Monti 17, Tg5: Berlusconi 22, Monti 21, Bersani 14, Studio Aperto Berlusconi 67, Monti 0, Bersani 0. TgLa7: Berlusconi 16, Bersani 30, Monti 18, Skytg24: Bersani 45, Berlusconi 30, Monti 14. Rainews24: Bersani 59,Berlusconi 51; Ed ecco il trattamento degli altri: Tg1: Maroni 11, Casini 8, Ingroia 6, Grillo 3, altri pd 10; Tg2: Maroni 11, Ingroia 11, Casini 9, Alfano 8, altri PD 6,; Tg3: Grillo 19, Alfano 11, Casini 8, altri Pd 23; Tg4: altri PD 23; Tg5: Ingroia 7, Grillo 4, Casini 3, altri PD 8, altri Lega 4,. Studio Aperto: altri PD 37; TgLa7: Vendola 19, Ingroia 13; Skytg24: Ingroia 11; Tgr Lombardia: Ambrosoli 28, Bersani 26, Albertini 15, altri Lega 9, altri SEL 11.

Lascia un commento

Roberto Zaccaria© - Webdesign by Lauryn©